Fare l’aliya

Ti aiutiamo a tornare a casa.

Dal 1991 abbiamo aiutato oltre 190.000 olim a fare l’aliya da molte nazioni diverse del mondo.

Siamo qui per rendere il processo dell’aliya più agevole.

 

Nell’ex Unione Sovietica e in altre nazioni, i nostri collaboratori trovano e incoraggiano gli ebrei a tornare in Israele a compimento della profezia biblica. Condividiamo le Scritture sul patto di Dio e sulle Sue promesse per loro. Forniamo sostegno, speranza, aiuto pratico e a volte anche assistenza finanziaria.

‘Ogni ebreo ha il diritto di venire in questa nazione come oleh’

Legge del Ritorno del Governo israeliano, 1950.

I collaboratori del nostro ufficio di Gerusalemme aiutano gli olim appena arrivati a gestire qualunque problema o situazione che si trovino a fronteggiare, dato che stabilirsi in un paese nuovo può essere scoraggiante. Oltre a fornire amore e consolazione, provvediamo dei pacchi di cibo e altra assistenza pratica per aiutare gli olim ad adattarsi e sentirsi a casa il più rapidamente possibile.

Per gli aspiranti olim:

'La casa Haifa'

Il processo di richiesta per fare l’aliya stabilisce che si debba avere un indirizzo di residenza in Israele prima dell’arrivo. La nostra Casa di Haifa per gli olim, nel nord d’Israele, fornisce ai nuovi immigrati un primo luogo dove risiedere appena arrivati.

Siamo qui per aiutarti in tutto il processo di aliya, fornendo assistenza pratica. Tutto il nostro sostegno sarà concentrato sulle tue necessità e sulla nostra capacità di aiutarti. Ti preghiamo di compilare il modulo sottostante e ti metteremo in contatto con un nostro rappresentante nella tua nazione.

“Non temere, perché io sono con te; io ricondurrò la tua discendenza da oriente, e ti raccoglierò da occidente. e ti raccoglierò da occidente. Dirò al settentrione: "Da’!" E al mezzogiorno: «Non trattenere»; fa’ venire i miei figli da lontano e le mie figlie dalle estremità della terra: tutti quelli cioè che portano il mio nome, che io ho creati per la mia gloria …”

Isaia 43:5-7a

Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci oggi se vuoi maggiori informazioni su come fare l’aliya.

Testimonianze

46

Shayan

Stati Uniti

“Non c’è luogo in cui mi senta più spiritualmente connesso, più emotivamente puro e stimolato. Non c’è luogo come casa. Ho fatto mia la missione di incoraggiare ogni ebreo che conosco a mettere in atto il sogno di fare l’aliya, a tornare in Israele per scrivere insieme il prossimo capitolo della storia del nostro popolo … Non vedo l’ora di tornare al luogo in cui il mio cuore, il mio corpo e la mia anima appartengono, e a mettere su una casa mia in Eretz Yisrael. Il popolo ebraico non è mai stato più vivo e vegeto!”

47

Boris e Tamara

Georgia

“Nostro figlio ha prestato servizio nell’IDF [Israeli Defense Force], si è diplomato al college, si è sposato e ora ha una famiglia. Desideriamo tanto vivere il resto delle nostre vite in Israele, accanto a nostro figlio e ai nostri nipoti, ed Ebenezer Operazione Esodo ci aiuterà. Siamo molto grati per il lavoro che svolgono e per il nostro rapporto di vecchia data con loro, aiutando altri olim. Siamo molto emozionati, perché ora è il nostro turno. Non vediamo l’ora!”

48

Saray

Colombia

“La mia famiglia mi ha insegnato che Israele è la mia nazione e che la Colombia mi ha cresciuto e mostrato dove andare, e che non avrei dovuto sentirmi frustrata per le difficoltà del ritorno in Israele, perché sarebbe avvenuto al momento giusto. Tutto ciò che ho fatto in Colombia l’ho fatto pensando alla mia aliya. Incredibilmente, Ebenezer Operazione Esodo è apparso e ci ha dato tutto il sostegno che mancava, soprattutto per quanto riguarda i molti trasferimenti e le condizioni particolari che sono state necessarie per rendere il viaggio più sicuro a mia nonna di 93 anni!”

45

Jerret e famiglia

Stati Uniti

Abbiamo tanti pensieri! Stiamo facendo l’aliya perché crediamo che sia un obbligo per noi andare in Israele. Non avremo tutte le comodità … non avremo lo stesso sistema a sostenerci, ecc. Ma questa è la cosa giusta da fare, essere con i nostri ‘fratelli’ e ‘sorelle’ nella nostra Terra Santa, respirando tutta la spiritualità e la ricca storia della nostra terra, connessi con la Terra, ‘una Terra vivente’, che crediamo abbia la capacità straordinaria di innalzare ad un elevato livello spirituale.”